Giulia Maiorana

donna seduta di spalle per articolo sui banner cookie

Banner Cookie: come adeguarsi alle nuove regole

Da Luglio 2021 sono cambiate le normative cookie cambiando di nuovo le abitudini della comunità digitale. Il Garante della normativa ha dato 6 mesi di tempo per adeguare il proprio sito web alla nuova cookie policy. Se ti senti smarrita non temere, segui questa guida passo passo e crea il tuo banner cookie in linea con le regole!

Cosa sono i Cookie?

Partiamo dall’inizio e vediamo cosa sono i cookie! Sono dei dati degli utenti che vengono memorizzati sul computer per personalizzare la navigazione. Vengono presi dal server e inviati al browser che in questo modo può inviare delle informazioni personalizzate all’utente quando inizia una nuova sessione.

Ti faccio un esempio: vuoi abbellire una parete del tuo appartamento e decidi di cercare in rete delle stampe da appendere. Hai mai notato nelle ore o nei giorni successivi di ricevere molti più suggerimenti su come arredare la tua casa o pubblicità di quadri? I responsabili sono i cookie! Hanno preso questa informazione dalla tua ricerca online e l’hanno “trattenuta” per poi iniziare a suggerirti contenuti che sanno potrebbero interessarti.

Come utenti potrebbe anche preoccuparci, ma da digital marketer, avere queste informazioni ci permette di affinare la nostra strategia, con risultati migliori!

scrivania con quaderno aperto per articolo sui cookie banner

 

I 3 tipi diversi di Cookie

In realtà, esistono diversi tipi di cookie, a seconda della loro finalità.

Ne esistono 3 principali:

1. Cookie tecnici: servono a facilitare la navigazione degli utenti.

Memorizzano alcune informazioni come i nostri dati di accesso, per permetterci di non dover fare ogni volta log-in o ricordare i prodotti messi nel carrello se decidiamo di uscire da un e-commerce. Importante: non devono essere utilizzati per nessun altro scopo!

2. Cookie di profilazione: creano il profilo del navigatore in base ai suoi comportamenti.

Sono i cookie dell’esempio di prima. Grazie alle informazioni che raccolgono, possono identificare le abitudini e interessi degli utenti per inviare campagne marketing personalizzate, anche su siti diversi dal tuo. Inoltre raccolgono informazioni sul comportamento degli utenti sul tuo sito, per darti la possibilità di ottimizzarlo.

3. Cookie di terze parti: sono installati sul nostro sito ma rimandano a altri siti su cui non abbiamo il controllo.

Tutti i dati che raccogliamo in questo modo vengono trasferiti su un altro dominio e un altro server su cui non abbiamo un controllo diretto. Quando ad esempio utilizziamo Google Analytics o Pixel di Facebook, stiamo raccogliendo cookie per terze parti.

Ha senso quindi pensare che esistano delle leggi che regolamentano il loro uso, chiamata anche cookie policy o normativa cookie in italiano, e che debba essere data la libertà agli utenti di decidere a quali di queste raccolte dati dare il consenso.

In realtà, non possiamo vietare di raccogliere i cookie tecnici perché servono al funzionamento del sito, ma possiamo negare il consenso alle altre tipologie.

Se possiedi un sito web, non occorre chiedere il permesso per utilizzare i primi, ma occorre specificare nella privacy policy che il tuo sito che utilizzi i cookie tecnici e perché li usi.

Ti stai domandando cosa può accadere se rifiuti l’utilizzo dei cookie? Tranquilla, la tua esperienza utente non cambierà! I cookie tecnici sono gli ultimi che influenzano l’utilizzo di un sito e sono obbligatori!

Cosa è il banner cookie?

Come abbiamo visto, per i cookie di profilazione e quelli di terze parti occorre richiedere il consenso agli utenti.

Qui entra in gioco il cookie banner. Sono sicura che lo avrete visto ogni volta che entrate su un sito, perché è ormai obbligatorio da qualche anno.

Si tratta di quel banner che appare appena terminato il caricamento della pagina che vi informa di quali cookies fa utilizzo il sito e vi chiede se desiderate accettarli o meno. 

Per legge, è obbligatorio averne uno se il tuo sito può essere visitato da utenti europei e/o se il tuo sito web, o app, appartiene a una attività con sede nell’UE. 

Cosa bisogna scrivere dentro un banner cookie?

Normalmente, i banner cookie sono tutti uguali. Tuttavia, puoi anche personalizzarlo per ricalcare il tuo tone of voice, renderlo creativo, ironico, in altre parole tue! In questa maniera ti assicuri di regalare una esperienza utente coerente e speciale, che premia sempre.

Ci sono però alcune parti che devono essere sempre presenti quando scrivi un banner cookie:

  • Contenere una breve descrizione dei cookie utilizzati nel tuo sito
  • Avere un link che rimanda alla cookie policy dove viene spiegato nel dettaglio l’utilizzo, le finalità e i dettagli delle terze parti collegate ai cookie
  • Esporre chiaramente quali azioni verranno accettate con il consenso
  • Deve essere discontinuo alla pagina e essere ben visibile. Inoltre il pulsante per negare l’utilizzo dei cookie deve essere chiaro, non si può ingannare visivamente l’utente ad accettare la raccolta e l’utilizzo dei dati.

[esempio di banner cookie del sito www.giuliamaiorana.com]

Banner Cookie: le nuove linee guida 2021

Come ho detto a inizio articolo, da Luglio 2021 per avere un sito in regola occorre seguire alcune regole in più sulla creazione del cookie banner.

Le regole principali sono fondamentalmente 2:

  1. Per accettare l’utilizzo dei cookies l’utente deve necessariamente cliccare sul pulsante. Questo significa che il consenso non è garantito a prescindere, chiunque entri sul sito deve compiere una scelta.

Diventa vietato il consenso per “scrolling”. Fino ad ora esisteva la possibilità di permettere al banner di scomparire scrollando la pagina, rendendo questa azione equivalente al consenso. Questo non è più permesso e anzi l’utente deve avere la possibilità di scegliere nel dettaglio quali tipologie di cookie vuole accettare. 

La richiesta di consenso non deve influire inoltre con il servizio offerto. Se decidiamo di negare il consenso, avremo la stessa esperienza utente degli altri. 

  1. Le decisioni degli utenti devono essere registrate. Se sbuffavi ogni volta che dovevi dare di nuovo il consenso allo stesso sito, sarai felice di sapere che non devi più farlo! Ogni sito deve tenere una lista dei consensi e dei rifiuti. In questo modo, se un utente cambia idea sui consensi dati al nostro sito, potremo dimostrare che abbiamo ottenuto il consenso.

E per i consensi che abbiamo ottenuto prima di Luglio? Niente panico, se il banner cookie era conforme e il consenso è documentato, non hai nulla di cui preoccuparti!

Lo so, sono tante nuove informazioni ma abbiamo 6 mesi – da Luglio – per metterci in regola! Se hai qualsiasi dubbio, puoi sempre contattarmi sul mio form o al mio profilo Instagram

Come mettere il banner cookie sul tuo sito

Ci sono diversi modi per mettere il banner cookie, tutti molto semplici!

Puoi ad esempio affidarti a Iubenda, leader nel settore della sicurezza digitale. Il suo Generatore di Privacy e Cookie Policy si preoccupa di tutto al posto tuo, dovrai solo seguire le poche istruzioni e la guida che trovi sulla pagina.

Ricordati però che è un servizio a pagamento, e per essere sicura di seguire tutte le regole e avere il Registro delle preferenze Cookies, dovresti acquistare il pacchetto più costoso. 

Se hai un sito WordPress, puoi utilizzare uno dei numerosi Plug-in a tua disposizione, alcuni anche gratuiti. 

Uno dei migliori gratuiti è CookieBot che ti permette di creare e personalizzare il tuo banner cookie in pochi passaggi.

Prima di controllare il tuo sito però voglio darti un consiglio: se non sei esperta di questo mondo, affidati sempre a un professionista per farti redigere i testi, per essere sicura di avere tutto sotto controllo! 

Hai qualche domanda sui cookie? Scrivimi e vediamo insieme come affrontarla!

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.